Copy
[COP21] - Bollettino del 7 Dicembre
View this email in your browser

Parigi, 7° giorno - 5 giorni per un accordo: ora serve il coraggio

LA SINTESI TECNICA DELLE SESSIONI NEGOZIALI

5 Giorni per un accordo: ora serve il coraggio

Si è aperto questa mattina il segmento "high level" della COP21 di Parigi, dove i Ministri dei 196 Stati saranno chiamati a trovare l'accordo sul testo negoziale uscito dai lavori della prima settimana. 

Un testo con ancora molte "opzioni" ma che non potrà prescindere da almeno 6 elementi chiave: il grado di vincolo dell'accordo, la finanza, le revisioni quinquiennali degli INDCs, i diritti umaniequità intergenerazionale e le compensazioni per paesi più vulnerabili.

Un compito arduo, che il Presidente della COP Laurent Fabius ha deciso di svolgere grazie ad un "dream team" di facilitatori scelti tra i ministri con il compito di agevolare l'evoluzione dei diversi tavoli in parallelo per giungere all'accordo secondo una scaletta ben definita.  

La volontà è chiara: si vuole giungere all'Accordo entro venerdì sera, anche se rimane comunque aperta la possibilità di ritardi che potranno prolungare il negoziato a sabato e domenica. 
 

Clicca qui per approfondire...

REPORT DAI SIDE EVENT
Spunti e approfondimenti dai Side Event ufficiali alla COP21. 
Ridurre le emissioni anche attraverso l'Agricoltura
di Francesco Marazzi

Occorre ripartire dall'Agricoltura con nuovi approcci per concorrere alla mitigazione e all'adattamento dei cambiamenti climatici. 

Continua a leggere...
APPROFONDIMENTI TEMATICI

COP21, Cos'è? Gli 8 punti per capire i negoziati sul clima di Parigi

di Veronica Caciagli (su Gli Stati Generali)

Alla vigilia dei lavori della seconda settimana di COP21 proponiamo questo breve vademecum scritto dalla nostra Presidente per capire i negoziati sul clima in 8 facili mosse: una lettura utile per i nuovi lettori del bollettino, un ripasso per gli altri. 
APPROFONDIMENTI DAI NOSTRI BLOG: GLI ARTICOLI DI OGGI

I Giovani, gli "agenti del cambiamento" alla Conferenza sul Clima di Parigi

di Violetta Vivarelli e Francesca Guarnieri su Il Fatto Quotidiano

“Siamo la prima generazione che può eradicare la povertà estrema ma anche l’ultima generazione che può invertire la rotta rispetto al cambiamento climatico”: queste le parole di Ahmad Alhendawi, Inviato Speciale per i Giovani delle Nazioni Unite, durante il “Youth and Future Generations Day”

 

Clima e paesi in via di sviluppo: la speranza nei bambini

di Francesca Guarnieri su Gli Stati Generali

Nei paesi del Sud del Mondo i bambini sono resi sempre più vulnerabili dagli impatti dei cambiamenti climatici, privandoli delle loro "esperienze da bambino". Cahaya Penjijawi, bambino indonesiano di 11 anni, racconta la sua esperienza e il progetto Utang Na Anamu. 
 

Giovedì 10 dicembre alle ore 19:00 collegamento in diretta da Parigi

Share
Tweet
Forward
+1
Share
Seguici su tutti i nostri canali
Twitter
Facebook
Website
Email
YouTube
LinkedIn
Google Plus
Il materiale contenuto nel presente bollettino può essere diffuso e contenuto in post o articoli su blog o giornali a patto di citarne la fonte "Bollettino COP21 - Italian Climate Network"

Per informazioni: info@italiaclima.org

Want to change how you receive these emails?
You can update your preferences or unsubscribe from this list

Email Marketing Powered by Mailchimp