Copy
[COP21] - Bollettino del 12 Dicembre
View this email in your browser

Parigi, 12° giorno 
Ecco l'Accordo. Un percorso per il futuro

LA SINTESI TECNICA DELLE SESSIONI NEGOZIALI

12 Dicembre 2015: una data che resterà nella storia

Approvato oggi il Paris Agreement. Un percorso iniziato a Durban durante la COP17 e conclusosi positivamente oggi qui a Parigi, dopo gli ultimi 12 mesi di negoziati frenetici sviluppatisi in 4 sessioni intermedie. 

Sicuramente non è l'Accordo perfetto, ma è un buon accordo. Il punto di partenza su cui innestare le decisioni politiche dei prossimi anni. 

Prima dell'analisi ci teniamo a sottolineare come, all'interno del Preambolo, sia stato confermato e mantenuto il principio dell'Equità Intergenerazionale
La sua affermazione all'interno del testo dell'Accordo è una battaglia iniziata da lontano, Varsavia COP19, dai Giovani del gruppo INTEQ. 
Un gruppo in cui la nostra voce è sempre stata chiara e forte nel voler affermare questo principio. La "battaglia" è stata quindi vinta. 

C'è in fondo un pò di Italia e del suo movimento per il clima in questo Accordo

Quali sono quindi i contenuti del Paris Agreement? Di seguito vi proponiamo una prima analisi dei contenuti dei singoli articoli. 
 

PREAMBOLO

Il preambolo ha subito pochi cambiamenti, ma per lo più interessanti: dalla considerazione delle conseguenze delle azioni atte a contrastare il cambiamento climatico, al concetto di “giustizia climatica”. Sono stati mantenuti i riferimenti ai diritti umani, al diritto alla salute, alle comunità locali, ai migranti, ai bambini, alle persone con disabilità, alle persone in situazioni vulnerabili, al diritto allo sviluppo, alla parità di genere, all'empowerment delle donne e all'equità intergenerazionale. Non ha invece trovato posto, come nell’ultima bozza, un paragrafo che esplicitasse le responsabilità storiche.

Leggi qui l'analisi del testo

REPORT DAI SIDE EVENT
Spunti e approfondimenti dai Side Event ufficiali alla COP21. 
Soluzioni One Ocean, One Climate, One UN
di Francesca Guarnieri


Gli oceani e il programma UN - OCEAN. Quale ruolo nei cambiamenti climatici e le sfide in corso
 
 
Società civile e adattamento: comunicare e partecipare
di Domenico Vito


Come rendere comunicabili i contenuti scientifici a un pubblico di policy maker, amministratori pubblici e cittadini? 
 
 
APPROFONDIMENTI TEMATICI

Dialogo intergenerazionale: approvata risoluzione ONU

di Chiara Soletti

"I giovani per troppo tempo sono stati rappresentati solo come perpetratori e/o vittime della violenza (...) La risoluzione rappresenta un passo avanti nel cambiare la tendenza a una loro rappresentazione negativa", A. Alhemdawi

 

COP 21: l'importanza dell'educazione

di Mattia Battagion

Quali azioni e quali programmi devono implementare i Governi per migliorare l'empowerment dei giovani e sfruttare il loro dinamismo per innovarsi e continuare nuovi stimoli all'attività governativa. 

 

La voce delle donne nella comunità indigene

di Marta Ellena

Le donne della comunità di Sarayaku in Ecuador hanno avuto una forte influenza per quanto riguarda i processi decisionali della loro comunità. Hanno scelto di proteggere, con la loro voce e presenza, le riserve e l’ambiente in cui vivono. 
 
Share
Tweet
Forward
+1
Share
SI RICORDA CHE E' POSSIBILE DIFFONDERE IL MATERIALE DI QUESTO BOLLETTINO IN POST O ARTICOLI SU BLOG O GIORNALI A PATTO DI CITARNE LA FONTE "BOLLETTINO COP21 - ITALIAN CLIMATE
Seguici su tutti i nostri canali
Twitter
Facebook
Website
Email
YouTube
LinkedIn
Google Plus
Il materiale contenuto nel presente bollettino può essere diffuso e contenuto in post o articoli su blog o giornali a patto di citarne la fonte "Bollettino COP21 - Italian Climate Network"

Per informazioni: info@italiaclima.org

Want to change how you receive these emails?
You can update your preferences or unsubscribe from this list

Email Marketing Powered by Mailchimp