Copy
[COP21] - Bollettino del 2 Dicembre
View this email in your browser

Parigi, 2° giorno: i primi nodi da sciogliere

LA SINTESI TECNICA DELLE SESSIONI NEGOZIALI

ADP, questioni procedurali rallentano il negoziato

Nella seconda giornata di lavoro, i negoziati alla COP21 sono proceduti a rilento per via di divergenze procedurali: Tuvalu ha proposto l'inserimento di ulteriori frasi nel testo, che dopo una serie di discussioni - nonostante lo scetticismo dei Co-chair - sono state aggiunte fra parentesi. 

Le discussioni si sono spostate poi sul testo della "COP Decision" e sulla definizione del corpo che dovrà facilitarne l'implementazione: il compito sarà affidato ai sussidiari SBI e SBSTA, o ad una nuova entità, l'Intergovernmental Preparatory Committee?

Infine, si è affrontato il tema dei contributi nazionali volontari (INDCs) che integreranno, nella "COP Decision", le disposizioni generali e durature contenute invece nell'Accordo (che probabilmente assumerà la forma di un Protocollo). Le questioni sono ancora in sospeso: come ha dichiarato Obama, "non sarà una vittoria-lampo".

Leggi il report completo...

REPORT DAI SIDE EVENT
Spunti e approfondimenti dai Side Event ufficiali alla COP21. 
Il (buon) lavoro sull'adattamento dell'UNFCCC
di Francesco Marazzi

Presentato il report del Comitato UNFCCC per l'adattamento, istituito alla COP16 di Cancun: 
capacity building e il coinvolgimento delle comunità locali le chiavi del successo.


Continua a leggere...
APPROFONDIMENTI DAI NOSTRI BLOG: GLI ARTICOLI DI OGGI

COP21, questione di prospettive: come comprendere le conferenze sul clima

di Federico Brocchieri - su Gli Stati Generali

Perché è complicato comprendere e raccontare i negoziati sul clima, e perché vi sono opinioni tanto diverse?
Tra "successo" e "fallimento", anche l'esito della COP21 sarà una questione di prospettive: quella giusta, la si avrà guardando oltre Parigi.
 

L’Africa da illuminare: oltre un miliardo di persone sono ancora senza elettricità

di Daniele Viganò - su Il Fatto Quotidiano

Dalle cucine in zone rurali a futuristici aerei solari: di questo e di altre implementazioni pratiche hanno discusso nel dettaglio esponenti di vari settori della società civile e privata in un evento della COP21 organizzato da Elettricisti Senza Frontiere, il cui amministratore delegato Marc Gratton ha sottolineato l’opportunità unica che rappresenta l’Africa e altri 50 paesi del Sud del Mondo per implementare concretamente azioni per uno sviluppo sostenibile e innovativo, chiedendo ai Governi e alla COP un impegno forte a finanziare tali progetti.

Dalla COP21 di Parigi: Donne e Capacity-building

di Chiara Soletti - su Italian Climate Network

Dalle cucine in zone rurali a futuristici aerei solari: di questo e di altre implementazioni pratiche hanno discusso nel dettaglio esponenti di vari settori della società civile e privata in un evento della COP21 organizzato da Elettricisti Senza Frontiere, il cui amministratore delegato Marc Gratton ha sottolineato l’opportunità unica che rappresenta l’Africa e altri 50 paesi del Sud del Mondo per implementare concretamente azioni per uno sviluppo sostenibile e innovativo, chiedendo ai Governi e alla COP un impegno forte a finanziare tali progetti.
Riunione mattutina per le delegazioni: briefing, resoconto giornaliero e pianificazione della giornata.
Share
Tweet
Forward
+1
Share
Seguici su tutti i nostri canali
Twitter
Facebook
Website
Email
YouTube
LinkedIn
Google Plus
Il materiale contenuto nel presente bollettino può essere diffuso e contenuto in post o articoli su blog o giornali a patto di citarne la fonte "Bollettino COP21 - Italian Climate Network"

Per informazioni: info@italiaclima.org

Want to change how you receive these emails?
You can update your preferences or unsubscribe from this list

Email Marketing Powered by Mailchimp