Copy
Le iniziative di Spazi dell'anima - Scuola popolare di filosofia e cittadinanza nel prossimo mese
twitter twitter
"Nulla due volte accade
né accadrà. Per tale ragione
si nasce senza esperienza
,
si muore senza assuefazione."

Wislawa Szymborska

Il prossimo Philotè:

Il male tra luce e abisso


“Spesso il male di vivere ho incontrato
era il rivo strozzato che gorgoglia

era l’incartocciarsi della foglia
riarsa, era il cavallo stramazzato.
Bene non seppi, fuori del prodigio
che schiude la divina Indifferenza:
era la statua nella sonnolenza
del meriggio, e la nuvola, e il falco alto levato.”

(Eugenio Montale)
Montale trova metafore del suo male in tante cose, dal cavallo, che esanime stramazza, alla foglia che prima piena di vita, ormai secca, s’accartoccia su stessa. Quante volte il male è in questo senso un rinchiudersi, un moto interno verso abissi profondi di noi stessi sconosciuti e tremendi? Capita tuttavia che questi fantasmi emergano improvvisi e alla luce del sole assumano un’immagine che è diversa per ognuno di noi.
Quali sono dunque le nostre sofferenze? In che modo diamo o abbiamo dato sfogo al nostro lato oscuro? Quale immagine ha assunto nella nostra quotidianità? Shopenhauer ritiene che il male si possa sempre trovare e osservare nella vita di ogni giorno. Anzi, nella sua profondità può far aprire gli occhi di fronte a ciò che non è effimero e destinato a perire in un tempo breve. Come il piacere, che infatti è destinato a svanire con il tempo lasciando in noi illusioni che non riescono ad avere alcuna esistenza nella realtà. Può quindi il male avere una propria dignità e ragion d’essere o è pensabile sempre come la parte oscura del positivo e luminoso delle nostre vite? E’ addirittura possibile concepire il male come apertura verso il bene? Se così fosse, si tratterebbe di lasciarsi andare alla possibilità di esprimere ciò che il male potrebbe portare nella nostra vita e in quella degli altri. Un punto di partenza da cui sarebbe possibile trovare lo stimolo per muoversi e orientarsi verso la luce e il bene.
Vi invitiamo martedì 11 febbraio per dialogarne insieme nel Philotè che si terrà dalle 18,30 alle 19,30 da Fiorditè in via Raffaele De Cesare 98.

Esperienze di psicosintesi

Dopo il corso introduttivo di novembre/dicembre 2013, un percorso esperienziale dedicato alla pratica della Psicosintesi in tre cicli di incontri.

Primo ciclo: L'IO E LE SUE MASCHERE

Chi sono e cosa non sono?
Iniziare una esplorazione profonda di sé per riconoscere, entrare in relazione con la propria molteplicità e dare impulso alla consapevolezza del proprio centro interiore. Le subpersonalità.

Tre incontri a cadenza quindicinale dalle 19,00 alle 22,00 da giovedì 20 febbraio (poi 6 e 20 marzo) 2014.
Quota di partecipazione per ogni ciclo di tre incontri:  60,00 euro per i soci di Spazi dell’Anima, 80,00 euro per non soci. 

Iscrizioni entro il 15 febbraio a: info@spazidellanima.it
Il Convivio di febbraio

Convivio: uno spazio libero in cui i soci e gli amici della Scuola popolare di filosofia e cittadinanza si possono ritrovare per passare insieme una serata nella quale possono porre una loro questione, legata all'esperienza vissuta o a una domanda che li impegna, sapendo che tutti i presenti saranno felici di farsi coinvolgere e di di filoso-fare sulla questione posta. Un'occasione per praticare il dialogo e l'epoché facendo fluire nel gruppo il pensiero per il puro piacere di farlo. Nel primo convivio ci siamo interrogati sul senso della filosofia nella vita quotidiana.
Vi invitiamo quindi al secondo Convivio di Spazi dell'anima,  il 17 febbraio 2014 dalle 20.30 alle 22.30 allo Spazio dell'anima in via Carlo Denina 72.
L'incontro è aperto a tutti e gratuito.
E' gradita una mail a info@spazidellanima.it per segnalare la propria partecipazione.
CIYO Coming Into Your Own
Orientarsi "da dentro" per generare valore per sé e per il mondo

Abbiamo il piacere di segnalare:
Coming Into Your Own, una prestigiosa iniziativa internazionale di sviluppo della leadership delle donne. Realizzato in italiano da Bottega Filosofica, in collaborazione con la Faculty mondiale CIYO, è un programma dinamico di sviluppo personale e della propria leadership per le donne interessate a impegnarsi in un processo di riflessione, ricerca e ri-generazione.

CIYO offre alle donne la possibilità di scavare in profondità in ciò che sono oggi, ciò che sono state e dove stanno andando e le supporta nel comprendere il rapporto tra le loro dinamiche interne e le sfide esterne di vita e di lavoro.

Scarica la brochure dell'edizione di aprile 2014

Informazioni: info@bottegafilosofica.it
Non dimenticate di frequentare il nostro blog: 
ultimi post

Ah le madri ah le case

Due lettere di Anna Maria Ortese a Elsa Morante

Copyright © 2014 Spazi dell'anima, All rights reserved.
forward to a friend   unsubscribe from this list   update subscription preferences 
Email Marketing Powered by Mailchimp