Copy
JCI Italy - MeMe #06/08/2014

Messaggio del Mercoledì

 

Be Better!

Carissimi Soci, Senatori e Simpatizzanti,
questa settimana il Meme si focalizza sulla Pace, con un particolare ricordo ad Hiroshima, perché oggi più che mai é importante ricordare le conseguenze della guerra, affinché siano da monito per evitare il ripetersi di certi orrori.
Seguono le notizie relative alle attività delle organizzazioni Locali ed una bellissima immagine di Antonio Ianniello che lo ritrae alla European Academy insieme al Presidente Jci. Per concludere, come sempre, con alcune notizie dall'internazionale e le consuete cartoline Internazionali e Nazionali.

Auguro buone ferie a tutti.

Junioristicamente
 
Gianfranco Demilio 
2014 National President

In memoria di Hiroshima per un futuro di pace

  

Da Gaza all'Ucraina. Senza dimenticare la Nigeria e tante altre terre dilaniate da conflitti. Oggi più che mai, sembra non esserci pace. Ecco perché oggi più che mai é importante ricordare le conseguenze della guerra, affinché siano da monito per evitare il ripetersi di certi orrori. Ne sono convinti il Comitato Amici del Tempio Civico di Sant’Anna e la sezione provinciale di Varese di JCI (Junior Chamber International) che, in collaborazione con l'amministrazione comunale, hanno promosso la sesta edizione dell'ormai tradizionale cerimonia di commemorazione delle vittime delle bombe atomiche esplose il 6 agosto 1945 a Hiroshima e tre giorni dopo a Nagasaki. Il momento di raccoglimento si é svolto stamattina nella chiesetta di fronte al municipio, dove i cittadini si sono uniti al sindaco Gianluigi Farioli e ai volontari delle due associazioni senza scopo di lucro per un momento di riflessione e preghiera, scandito come sempre dal rintocco della campana del tempietto religioso: un edificio, quello dove ogni anno ci si raccoglie in preghiera per coloro che hanno perso la vita in Giappone, che da oltre vent'anni é diventato un centro di educazione permanente alla pace, grazie all'impegno profuso dal compianto cittadino benemerito Angioletto Castiglioni, come ricordato dal primo cittadino di Busto Arsizio.
 
"La nostra collaborazione con Comune e Comitato, voluta fortemente proprio da Castiglioni, ha portato nel tempo a molteplici iniziative, tra cui seminari Omoiyari per l'educazione degli studenti alla pace e, nel 2011, l’adesione della Città di Busto Arsizio alla rete internazionale dei Mayors for Peace, un’organizzazione non governativa fondata dalle città di Hiroshima e di Nagasaki con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’abolizione totale delle armi nucleari"', ricorda Federica Colombo, attuale presidente di JCI Varese, una delle oltre 5.000 comunità locali in cui é presente il network internazionale di giovani cittadini tra 18 e 40 anni. "Un ringraziamento particolare va agli Amici del Tempio civico anche perché pure quest'estate hanno deciso di destinare le offerte raccolte questa settimana alla campagna antimalaria JCI Nothing but nets, promossa in collaborazione con la Fondazione delle Nazioni Unite", le fa eco il presidente nazionale Gianfranco Demilio, che per anni ha partecipato alla cerimonia.
 
A ricordare come la salute delle persone sia il primo, necessario passo per creare uno sviluppo sostenibile pacifico é Chiara Milani, già presidente mondiale di JCI e attuale Chairman del Senato della Junior Chamber International, da poco rientrata dall'ultima visita a Palazzo di Vetro, dove lo scorso anno aveva incontrato il segretario generale dell'ONU, Ban Ki-moon: "Quest'anno é stato per me un onore essere chiamata a guidare il dibattito sugli Obiettivi del Millennio, tra cui la lotta alla malaria, nella Trusteeship Council Chamber delle Nazioni Unite, che simboleggia i valori JCI di giustizia, eguaglianza e libertà: la libertà di prendere delle decisioni e di agire di conseguenza per un mondo migliore. Un'iniziativa come quella promossa a Busto Arsizio il 6 agosto, iniziata all'epoca in cui ero presidente nazionale della Junior Chamber Italiana, vuole proprio contribuire a creare consapevolezza tra i cittadini sull'importanza della pace, con un'azione piccola ma concreta, nella convinzione che ogni cambiamento positivo inizi a livello locale". 

A conclusione della cerimonia odierna, Chiara Milani - che già passato aveva regalato ad Angioletto Castiglioni il libro di una persona sfuggita alla morte ad Hiroshima il 6 agosto del 1945 - ha donato alla libreria del Comitato degli Amici del Tempio Civico il libro con la storia e la firma autografa di uno dei sopravvissuti al genocidio cambogiano, che ha incontrato lo scorso anno a Phnom Penh durante il suo viaggio attorno al mondo come leader JCI: "Così come Angioletto Castiglioni, che sopravvisse ai campi di sterminio nazisti, Chum Mey é stato uno dei pochissimi a salvarsi tra i 12.000 prigionieri a Tuol Sleng. Dono simbolicamente il suo scritto, intitolato "Survivor" (sopravvissuto, ndr), e lo consegno nelle mani del sindaco della nostra città, che é il vicepresidente del Comitato, nella speranza che questo volumetto possa ispirare i giovani ad avere il coraggio di agire per la pace, in questo momento in cui dal mondo arrivano tante, troppe notizie di vittime di conflitti. Se la vita é tornata a fiorire ad Hiroshima dopo la devastazione della bomba atomica, il fiore della pace può tornare a sbocciare anche nelle terre dove oggi sembra quasi non esserci più speranza. A condizione, come ha sottolineato il sindaco Farioli, di saper davvero imparare dalla storia".
 
Leggi il comunicato stampa sulla pace diramato da JCI in occasione del recente Summit all'ONU: http://www.jci.cc/news/20409/Call+to+Action+in+a+Time+of+Great+Crisis 
 
Like
Tweet
Forward to Friend
+1
Share
News dalle Local Organizations
 

Jci Lamezia Terme
Jci Academy - incontro con i soci lametini

 

Così come la commemorazione delle vittime della bomba atomica a Busto Arsizio e il progetto formativo Comunic@bile a Salerno, anche a Lamezia Terme l'attività JCI ha avuto ampio risalto sui mass media grazie alla testimonianza fornita dal tesoriere nazionale Mara Larussa al ritorno dalla JCI Academy svoltasi ad Handa (Giappone), la cui esperienza é stata al centro anche di un bel recente incontro con i soci lametini.

Jci Varese
A Busto Arsizio (Varese) raddoppia lo shopping solidale


Dopo la speciale versione fucsia della borsa-lucchetto ideata da Alberto Baldissara, Presidente locale 2012 e vincitore italiano CYEA (Creative Young Entrepreneur Award) 2009, e venduta a favore del centro E.va onlus che offre servizi di consulenza alle donne vittime di violenza (UN MDG #3), JCI Varese offre un'altra grande opportunità di shopping solidale: la stilista Martina Zaroli, premio TOYP (The outstanding young persons) locale e nazionale nella categoria Business, ha messo a disposizione alcune delle sue creazioni, spesso realizzate con tessuti e altri materiali riciclati, per raccogliere fondi a favore della campagna antimalaria JCI Nothing But Nets (UN MDG #6), promossa in collaborazione con la fondazione delle Nazioni Unite. A grande richiesta, borse, vestiti e magliette saranno acquistabili fino alla fine di settembre al negozio SBAM design nella centrale piazza Manzoni a Busto Arsizio.
Jci Salerno
Comunic@bile: presentato a Salerno un ciclo di seminari itineranti

É stato presentato al Circolo Canottieri Irno di Salerno, già più volte sede di incontri JCI locali e nazionali, il progetto COMUNIC@BILE organizzato in partnership da JCI Salerno e Gruppo Iovine. Si tratta di un’iniziativa formativa “itinerante” che si avvarrà del contributo di esperti della comunicazione e dell’informazione, del mondo dell’impresa e dell’economia, insieme a trainer internazionali JCI. Gruppo Iovine srl è un ente di formazione accreditato alla Regione Campania ed al Ministero di Giustizia, molto attivo in ambito internazionale, con cui JCI Italy ha già collaborato per il Progetto Leonardo. Tra i temi trattati, ci saranno public speaking, social media e personal branding. "Grazie allo spirito di collaborazione e di partecipazione di tutti i soci, stiamo intraprendendo numerose iniziative in sinergia con gli istituti scolastici, gli ordini professionali e le imprese per manifestazioni di interesse formativo e didattico“, ha commentato Olivia Pontone, presidente di JCI Salerno. Luca Iovine, Vice Presidente di JCI Italy, ha poi sottolineato che "il gap sostanziale tra l'Italia e altri Paesi é la capacità di fare marketing e comunicazione: abbiamo le risorse, ma non siamo brave a valorizzarle". Ecco perché questo ciclo d'incontri, che ha avuto ampio risalto sulla stampa locale, riflette l'Active Citizens Framework JCI: partendo dall'analisi di un bisogno, propone una soluzione sostenibile, che realizza tramite la partnership tra diverse realtà.
Notizie dal Direttivo Nazionale JCI Italy
Antonio porta alto il nome dell'Italia alla European Academy

 
Congratulazioni ad Antonio Ianniello, di JCI Salerno, appena diplomatosi all'edizione 2014 della European Academy JCI, svoltasi come sempre a Gotheborg (Svezia) per i futuri presidenti locali. Non vediamo l'ora di ricevere e pubblicare il racconto di Antonio, che in Svezia ha incontrato numerosi "vecchi amici" di JCI Italy: dal presidente mondiale 2008 Graham Hanlon (JCI Irlanda) all'attuale presidente mondiale Shine Bhaskaran (JCI India), senza dimenticare l'attuale Vice Presidente Esecutivo JCI assegnato all'Europa, nonché attuale candidato alla presidenza mondiale, Ismail Haznedar (JCI Turchia). Ogni anno, grazie al rimborso messo a disposizione da JCI Italy, un candidato alla presidenza locale dell'anno successivo può partecipare a questa straordinaria esperienza formativa all'estero. Coloro che desiderano candidarsi alla presidenza della propria Local Organization per 2016 sono avvisati: in vista del prossimo anno, iniziate a tenere liberi questi giorni in agenda!
Notizie dall'internazionale:
The brotherhood of man...

 

 

 
The brotherhood of man...

JCI Kadikoy, Local Organization turca di Istanbul fresca di gemellaggio con JCI Varese, ha visitato il consolato generale d'Italia in Turchia, presentando l'accordo siglato a Malta come esempio di progetti che JCI promuove nel mondo. Ecco la bella foto-ricordo dell'evento.

 

Prossimi Eventi Nazionali e Internazionali

5-7 ottobre
Jci Know How Transfer (Bruxelles-BEL)

17-19 ottobre
Jci Italy General Assembly (Torino - ITA)


24-29 novembre
Jci World Congress (Lipsia - GER)

13 dicembre
Jci Italy - Cena degli Auguri (Parma - ITA)
 



Per chi non potrà esserci a Leipzig, seguite JCI Italy su Facebook e Twitter!
 
Segui JCI Italy su
Facebook
Facebook
Twitter
Twitter
Website
Website
LinkedIn
LinkedIn
Copyright © 2014 JCI Italy, All rights reserved.