Copy

👋🏻Bentornato su Salt&Digital la newsletter di FlairBit!

🍹Cerchi un argomento frizzante per l’aperitivo di questa sera? Questa Salt&Digital contiene 865 parole, ti serviranno solo 6 minuti per arrivare all’ultima riga.

📍Oggi parliamo di: 
5G e fabbriche del futuro, somiglianze e differenze fra Olimpiadi di Tokyo e industria 4.0, qualità dei dati, alcune buone pratiche per il Machinery.

1. Perché il 5G è importante nelle fabbriche del futuro?

Il 5G è molto più di un semplice sostituto del Wi-Fi o del cavo, il 5G crea un nuovo paradigma per collegare le apparecchiature di fabbrica con unità computazionali intelligenti; a dirlo è Steve Foxley, CEO dell'Università di Sheffield Advanced Manufacturing Research Center (AMRC), intervistato da Manufacturing Global.

Perché è importante: L'elevata larghezza di banda e le caratteristiche di bassa latenza offerte dalla tecnologia wireless consentono di superare numerose difficoltà legate all’automazione industriale.

I vantaggi: Foxley ha spiegato quali sono i vantaggi del 5G per i produttori dal punto di vista dell'applicazione pratica

  • Connettività migliorata: si possono connettere centinaia di dispositivi all’interno delle fabbriche.

  • Bassa latenza: riduce la latenza per l’acquisizione e l’analisi dei dati a pochi millisecondi.

  • Elevata affidabilità: diminuisce il numero di interruzioni di segnale o perdita di connessione.

  • Maggiore produttività e tracciabilità end-to-end dei dati: consente l'accesso rapido a dati migliori, determinando un incremento della qualità e produttività e una riduzione degli sprechi. 

Gli attuali limiti: Ad oggi le principali sfide sono legate alla carenza di terminali 5G, al divario di competenze e ai diversi modelli di implementazione nell’industria.

 

Le previsioni di Foxley: Nei prossimi 12-18 mesi, ci aspettiamo di vedere un numero maggiore di fornitori per infrastruttura, dispositivi e servizi software. La natura del 5G consente ai componenti del computer di essere strettamente collegati ai processi industriali.


Cosa ne pensiamo noi: Il 5G difficilmente soppianterà LTE-M (Long  Term Evolution - Machine-Type Communications) e NB-IoT (NarrowBand Internet of Things), perchè l’IoT non richiede sempre e solo alte velocità e densità, ma anche penetrazione del segnale, che può essere fornita da LTE 450Mhz. 5G, LTE-M e NB-IoT sono tecnologie che coesisteranno a lungo e che vanno valutate e utilizzate in base alle specifiche necessità di un progetto.

2. Cos’hanno in comune le Olimpiadi di Tokyo 2020 e l'Industria 4.0?

Uno sguardo alle ultime Olimpiadi: la pandemia di Covid-19 ha cambiato il volto dei Giochi Olimpici del 2020: sono stati ritardati di un anno e si sono svolti in gran parte senza spettatori sfruttando al massimo le nuove tecnologie per garantire la sicurezza dei partecipanti. Neil Ballinger, capo dell'EMEA presso EU Automation, racconta su EE Time Europe  quello che le industrie possono imparare da queste “Olimpiadi tecnologiche”.

 

Perché è importante: alcune delle tecnologie utilizzate durante i giochi hanno potenziali applicazioni in settori diversi per aumentare produttività e ridurre i costi di sistemi industriali.

 

Esigenze in comune:

  • Big Data: attraverso la raccolta e l’elaborazione di dati sono state fornite informazioni in tempo reale sulle prestazioni degli atleti, per aiutare i team a prendere le giuste decisioni. Allo stesso modo, i dati raccolti all’interno delle industrie, aiutano a migliorare la manutenzione predittiva e a rilevare i problemi prima che avvengano malfunzionamenti.

  • Formazione: il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) ha creato un'esperienza di Realtà Virtuale (VR) per formare i dirigenti delle sedi di gara. La formazione VR può essere utilizzata anche in ambiente industriale per ridurre i costi e insegnare ai dipendenti a utilizzare macchinari pericolosi.

  • Sicurezza: la tecnologia di riconoscimento facciale è stata adottata alle Olimpiadi per aumentare la sicurezza e rendere più veloci le procedure di verifica dell'identità dei partecipanti. Nelle industrie, oltre che per il riconoscimento facciale utile per garantire l’accesso ad aree pericolose o con informazioni sensibili al personale autorizzato, la computer vision e le reti neurali, possono essere utilizzate per procedure di quality assurance come il welding defect detection, che si basa sull’utilizzo delle immagini dei processi di saldatura per identificare quelle fragili o difettose.

A ogni settore la propria competizione: I Paesi partecipano alle Olimpiadi per sfidarsi in una serie di sport. Ma non bisogna sottovalutare un’altra competizione: la sfida delle economie nazionali in una gara tecnologica.

 

Cosa ne pensiamo noi: La digitalizzazione consente di introdurre nuovi strumenti per migliorare la qualità e ridurre i costi del processo produttivo. L’introduzione di strumenti e soluzioni tecnologiche avanzate, come la Realtà Virtuale e l'Intelligenza Artificiale, ha come premessa l’esistenza di un Digital Twin del processo di produzione e la disponibilità di dati di qualità.

3. Perché migliorare la qualità dei dati?

 

La notizia: le aziende devono intraprendere azioni pragmatiche e mirate per migliorare la qualità dei dati se vogliono accelerare la trasformazione digitale, questo è ciò che afferma Gartner. 

Perché è importante: I dati stanno assumendo un ruolo sempre più centrale nella gestione aziendale.

Alcuni numeri: 

  • 12,9 milioni di dollari è il costo medio annuo che le organizzazioni pagano a causa della scarsa qualità dei dati.
  • A lungo termine, dati di scarsa qualità, aumentano la complessità degli ecosistemi di dati e portano a decisioni sbagliate.

  • Il 70% delle organizzazioni monitorerà i livelli di qualità dei dati e li migliorerà del 60% per ridurre i rischi e i costi operativi, entro il 2022.

  • Il 10% di miglioramento della qualità dei dati può essere collegato a un miglioramento del 5% nella reattività: i clienti possono essere serviti meglio e più velocemente.

    Cosa pensiamo noi: I Big Data, insieme all'Intelligenza Artificiale, all'IoT per le industrie e al Mobile, sono le basi per una nuova interoperabilità nella Digital Industry, curarne la qualità significa ottenere risultati migliori e non sprecarne il potenziale.

UN MESSAGGIO DA FLAIRBIT

5 buone pratiche per il Machinery

 

Le aziende del settore Machinery ci chiedono strumenti che possano predire i comportamenti dei macchinari per prendere decisioni più efficienti e ottimizzare la gestione dei processi operativi.

Con Senseioty affianchiamo produttori di macchine industriali, apparecchiature e imprese manifatturiere nella digital transformation.

Oggi condividiamo con te le nostre 5 buone pratiche per il settore Machinery

  1. Fare in modo che il rapporto uomo-macchina sia efficace, preciso e improntato al rispetto della tecnologia in uso.

  2. Aiutare l’installatore nella verifica di una corretta installazione, secondo i criteri stabiliti dal produttore e nelle migliori condizioni; certificare la possibilità di accedere alla garanzia e di beneficiare delle conformità d’uso.

  1. Raccogliere e conservare la storia di ogni apparato arricchendo la comprensione del processo gestito.

  1. Generare una fotografia dello stato della macchina in qualsiasi momento, organizzare le operazioni di manutenzione e prevenire le condizioni di guasto o fermo macchina.

  1. Aiutare il manutentore nelle operazioni di service fornendo la knowledge base e la documentazione on-line per l’apparato in esame, dando indicazione specifiche per la sua maintenance.

 

Scrivici se vuoi saperne di più.


 

Ci sentiamo fra due settimane!

 

📩Scrivici o rispondi a questa email per condividere un’idea o lasciare un commento

🤝Pensi che questa newsletter possa piacere a un amico? Digli di iscriversi 

CONDIVIDI QUESTA NEWSLETTER
Share Share
Share Share
Forward Forward
Copyright © 2021 FlairBit, All rights reserved.
Vuoi modificare l'iscrizione alla nostra newsletter?
Puoi aggiornare i tuoi dati oppure cancellarti da questa mailing list.

Email Marketing Powered by Mailchimp
RESTA IN CONTATTO CON FLAIRBIT
Instagram
Facebook
LinkedIn
Website