Copy

Assemblea Bilanci di Giustizia
1 Ottobre a Verona


Presenti:

Mirco - Antonella - Enrico - Serenella – Daniele – Irene – Sergio – Renato - Fausto – Giovanna – Laura – Alberto - (Rachele)

 

1 - PROPOSTE PER L'ANNO CORRENTE, PER LA CAMPAGNA,
PER I GRUPPI, PER LE PERSONE

  Partiamo dalla fine... le proposte concrete, per il corrente anno, che proponiamo a tutti i gruppi locali e singoli, anche per scambio di idee:

1 - ENTRARE IN RELAZIONE CON I FORNITORI DEL PROPRIO GAS, CHI PRODUCE I CIBI, I VESTITI.... CAPIRE E CONDIVIDERE LE SCELTE LAVORATIVE FATTE, I VALORI E LE PROSPETTIVE

2 - PROSEGUIRE LA RIFLESSIONE NEI GRUPPI E IN FAMIGLIA RISPETTO ALLA DOMANDA “COME COSTRUIRE LA GIUSTIZIA NELLA QUOTIDIANITÀ

3 - RACCONTARE COSA VIENE FATTO DAI GRUPPI LOCALI. LE PERSONE NUOVE LO RICHIEDONO. MANDARE IN LETTERA MENSILE. LA SEGRETERIA CHIEDERA' AGGIORNAMENTI AI VARI GRUPPI .

4 - IL NOI:

A - CONTATTI CON ITALIA CHE CAMBIA, ALLA PROSSIMA ASSEMBLEA DI BILANCI LI INVITIAMO

B - RAPPORTI CON ECONOMIA DEL BENE COMUNE: DA RIPRENDERE E APPROFONDIRE, IN RELAZIONE SOPRATTUTTO AL BILANCIO FAMILIARE

C- RAPPORTI CON RETE DI ECONOMIA SOLIDALE: A MIRA IL 15 OTTOBRE SI INCONTRERA' LA RETE ECONOMIA SOLIDALE. ANDRANNO FAUSTO (ANCHE PER IL PROPRIO DES), ENRICO E SERENELLA ANCHE ALLO SCOPO DI RIPRENDERE I CONTATTI CON RETE. DA MIGLIORARE COMUNICAZIONE E PARTECIPAZIONE

C - ASSOCIAZIONE PER LA DECRESCITA (CHE HA ORGANIZZATO IL CONVEGNO DI VENEZIA 2012) PROBABILE INVITO A PARTECIPARE AD UN TAVOLO DI PENSIERO – L'INVITO CI DOVREBBE ESSERE, PER IL 13 NOVEMBRE. 

2 - INIZIANDO L'ASSEMBLEA

All'incontro ha partecipato anche Sergio, insegnante in pensione interessato al tema del lavoro che è stato affrontato all'incontro nazionale a Calambrone. Aveva letto il libro di Lucia Bertell “Lavoro Ecoautonomo” ed era stato attratto dal concetto di “praticabilità della vita”, anche in funzione del reinventarsi fuori dal contesto del lavoro

Abbiamo quindi inizialmente fatto una presentazione, esplicitando il motivo per cui eravamo lì all'assemblea. Ci siamo un po' raccontati.

Antonella ci ha detto che dopo l'IA è andata a incontrare Francuccio Gesualdi, che con il suo intervento le aveva lasciato un po' di voglia di approfondire. Alcune condivisioni:
# il sistema economico/sociale attuale non va bene, occorre cambiare paradigma, non è più sufficiente fare aggiustamenti.
# La Riforma Costituzionale e i risvolti economici: i Governi dovranno prendere decisioni per assecondare le politiche liberiste? questo sembrerebbe da alcuni documenti (Vedi Rapporto sull’ area Euro della società finanziaria J.P. Morgan, 28 maggio 2013)

2 - VERIFICA INCONTRO ANNUALE

Ci siamo divisi in 3 gruppi per un confronto sui tre momenti formativi dell'IA (Bertolini – Gesualdi – Bertell/Cometti). Puoi vedere i video di tutti gli incontri e delle discussioni in plenaria 
qui

Ogni gruppo ha poi rappresentato con un'immagine la propria lettura dell'incontro fatto.

VIDEO DI PAOLO BERTOLINI:

Immagine: Dalle relazioni nasce il dono, mentre l'individualismo resta chiuso in se stesso


I temi trattati da Bartolini:
Identità personale / potere / proprietà / sacrificio

 

Impressioni: il messaggio è passato ?

Nei gruppi a Calambrone si è parlato molto del concetto del noi, come modalità di cammino assieme e come agire comunitario, non dogmatico. Un “noi” che non significa rinunciare all' “io”, alla propria identità ma come “potere condiviso che può garantire a tutti un ruolo e un significato”

E' stata anche sottolineata la dimensione del “come” cambiare e “come” resistere: il capitalismo ha una forte capacità seduttiva, il consumismo va a intercettare bisogni profondi delle persone, che occorre intercettare.

INTERVENTO DI FRANCUCCIO GESUALDI :

Quella di Francuccio è stata una relazione di una persona che cerca con energia di mostrare una visione alternativa proponendo anche una teorizzazione positiva. L'impressione è come se, però, mancassero le braccia...

La teoria arriva ad un certo punto ancora coerente, ma poi mancano strumenti, mezzi pratici….

Rimangono più domande che risposte, che vanno bene come stimolo interessante, ma che lasciano anche una sensazione di “delusione” e alcune domande: teoria della tassazione del tempo, il forte apparato statale...

Ci siamo interrogati se - rispetto alla visione di Francuccio - le parti problematiche per molti hanno riguardato il “come” o se anche la visione proposta poneva dubbi.

Ci sono state diverse riflessioni e due diverse interpretazioni di quello che è avvenuto all'incontro annuale. Per qualcuno la visione alternativa di Francuccio era condivisibile e condivisa, mentre c'erano dubbi sul come arrivarci. Per qualcun altro nella presentazione di Francuccio solo l'analisi sulla realtà odierna aveva trovato concordi tutti, mentre non solo la parte del “come fare” era risultata problematica, ma anche il punto di arrivo poneva il dubbio forte se poteva “reggere” o se era utopia (intesa come qualcosa di irrealizzabile)

Tutti comunque abbiamo concordato che nell'ottica della Comunità di Ricerca avere molte domande ci dà una bella base di lavoro

INTERVENTO DI LUCIA BERTELL E CRISTINA COMETTI

Al racconto delle storie di cambiamento lavorativo abbiamo sentito tante resistenze (nella foto c'è chi trattiene/contesta, chi saluta e dice “vabbè, ciao!” e che ci pensa ma poi si allontana”)

Ci siamo chiesti come mai c'è stata questa reazione:

- Probabilmente l'esperienza è stata vista come paradigmatica, come “modello di scelta” e quindi ha creato un po' di resistenza

- Forse ciascuno avrebbe voluto input per la propria vita e non li ha trovati forse in questo racconto. Ma non era il racconto il problema , era l'aspettativa.

- Non è emersa la possibilità di cambiamento nella posizione di lavoro che uno ha. L'esperienza dei Bdg si colloca in un mondo “normale”, forse è mancato un aggancio alla quotidianità delle scelte.

- Forse in alcuni di noi c'è un imprinting molto forte sul senso del dovere...(Non bisogna fare ciò che piace, ma quello che è giusto fare).

- Mancato messaggio politico complessivo. Storie che escono dal sistema, ma che restano sul piano individuale

Domanda: non è che anche da parte nostra c'è un po' di resistenza a cambiare lo “status quo” ?

C'è bisogna un cambio di paradigma (visione globale e globalmente condivisa del mondo) , ma non è che in “questo” paradigma ci troviamo bene? Oppure abbiamo paura che cambiando “le casette” [cit. Gesualdi] poi non troviamo più la “nostra” casetta?

- Nei gruppi dopo la relazione c è stato comunque un importante momento di confronto, profondo sulla domanda Ci puoi stare dentro, nel tuo lavoro, rispetto ai temi della giustizia?

3 - BILANCIO ECONOMICO DELL'INCONTRO ANNUALE

C'è stato un saldo positivo di € 2525,67 anche grazie al fatto che abbiamo cucinato per una parrocchia di Roma che condivideva con noi l'autogestione della struttura
Nota: nel frattempo abbiamo completato i pagamenti delle derrate per ulteriori € 84,90. Il saldo diventa quindi pari a € 2440.77

4 - SEGRETARIA

Antonella  in questi mesi non c'è stata (da maggio). Aspettiamo sue belle notizie a fine mese! Nel frattempo la segreteria si è suddivisa alcuni compiti. Ci dirà poi quandi pensa di rientrare.

5 - LA RICERCA SUI BILANCI DI GIUSTIZIA

Entro il 31 dicembre verrà somministrato un questionario online a tutti I bilancisti, passati e presenti. La segreteria dovrà organizzare il lavoro di contatti con le persone per avvertirli del questionario che arriverà via mail e per chiedere di compilarlo. Importante!
Nel frattempo stanno continuando le interviste qualitative ad un certo numero di bilancisti, passati e presenti.

Fondi ricerca: servono ancora € 5.000 per tutte le attività previste

Si pensa di richiedere un secondo contributo a Banca Etica e alla Fondazione Arbor (legata a Pannikar) a cui faceva riferimento Fulvio Manara

Il saldo positivo attuale della Campagna potrebbe essere utilizzato per la ricerca, se non ci viene finanziata altrimenti.

Ricordiamo che dal 29 aprile al 1 maggio a Sezano si svolgerà la tappa di Comunità di Ricerca, in cui verranno anche presentati i dati della ricerca. Tutti sono caldamente invitati a partecipare. 

DATE DELLE PROSSIME ASSEMBLEE

21 gennaio 2017
11 marzo 2017

29 aprile - 1° maggio a Sezano (Verona) in concomitanza con l'incontro della Comunità di Ricerca sui Bilanci di giustizia

Le date decise per le assemblee NON CAMBIERANNO, anche con eventuali pochi partecipanti.






This email was sent to <<Indirizzo mail>>
why did I get this?    unsubscribe from this list    update subscription preferences
Bilanci di Giustizia · via Trieste 82/c · VENEZIA - MARGHERA, VE 30175 · Italy

Email Marketing Powered by Mailchimp