Copy
View this email in your browser
ACQUISTA IL LIBRO!
Un giorno un australopiteco della valle di Makapan in Sudafrica vede in un ciottolo la forma di un viso e ogni bambino un giorno si accorge che un suo scarabocchio somiglia a qualcosa nella realtà: primordiale è vedere immagini nell'informe per dare un senso alle cose. All'opposto nel Novecento la tensione è a degenerare figure in macchie per togliere un sens, come in Dubuffet. Entrambe le azioni, razionalizzare e derazionalizzare, hanno in comune la necessità di proteggere la visione. 
Adolfo Tura, Breve storia delle macchie sui muri, Johan & Levi 2020
ACQUISTA IL LIBRO!
«Allora il buon Medardo disse: - O Pamela, questo è il bene dell'essere dimezzato: il capire d'ogni persona e cosa al mondo la pena che ognuno e ognuna ha per la propria incompletezza. Io ero intero e non capivo, e mi muovevo sordo e incomunicabile tra i dolori e le ferite seminati dovunque, là dove meno da intero uno osa credere. Non io solo, Pamela, sono un essere spaccato e divelto, ma tu pure e tutti. Ecco ora io ho una fraternità che prima, da intero, non conoscevo: quella con tutte le mutilazioni e le mancanze del mondo.»
Tredici reportage narrativi, 40 schegge fotografiche d'archivio dell'ex ospedale psichiatrico di Siena, un resoconto di un incontro semi-divino su carta ovviamente gialla. Storie vere di uomini "dimezzati", tutti interi grazie alla narrazione. 
AA.VV, I dimezzati. Storie vere di uomini e donne a metà, Ctrl books 2020
ACQUISTA IL LIBRO!
«Il mare fa quello che vuole. Fa le onde, se ne ha voglia; se non ce l'ha, non le fa. Se solo potessi essere come il mare». 
Si confondono illustrazione e fotografia, adolescenza e ricordi d'infanzia, ciò che è in fondo a sé e dall'altra parte del mare.
E' nitido il desiderio di essere felice.
Le vacanze aprono sempre al desiderio.
Joanna Concejo, M come il mare, Topipittori 2020
ACQUISTA IL LIBRO!
«Perché ci sono modi per andare. Alcuni vanno via, tristi, con lo sguardo basso. Altri vanno via perché costretti da qualcuno o qualcosa. Altri vanno senza sapere che, in realtà, stanno scappando. Altri ancora fanno finta di andarsene ma non se ne vanno mai.
Le nuvole no.
Le nuvole semplicemente vanno.
E danzano il loro andare». 
Peppe Millanta, La rotta delle nuvole, Ediciclo 2020
ACQUISTA IL LIBRO!
Dalla street art alla foresta amazzonica colombiana: abbandonare la città per mettersi in ascolto in punta di matita di un complesso ecosistema millenario in pericolo.
Modo Infoshop spedite una copia a Salgado!
Hitnes, Bastardilla, Ericailcane, Fin qui ve la posso raccontare/Hasta ahì les puedo decir, Modo Infoshop, galleria D406, stamperia La Fulmine 2020
ACQUISTA IL LIBRO!
«Mettere insieme la scienza - o la divulgazione scientifica . e l'arte dell'illustrazione è qualcosa di audace e di estremamente innovativo, per quel che riguarda il modo di trasmettere conoscenza all'infanzia. L'effetto di questa convivenza all'interno di un libro è potenzialmente deflagrante, scardina gli schemi mentali, e comunicativi, fa esplodere gli ambiti e i confini, sia del sapere che dell'acquisizione del sapere, mette in dialogo i due emisferi celebrali, e in gioco tutte le parti di noi, facendoci sentire per di più connessi al mondo che ci viene presentato, perché oltre agli spetti cognitivi chiamati in causa dalle informazioni, dai numeri, dai dati che i non fiction picturebooks comunque riportano, le illustrazioni a piena pagina, la creatività grafico-pittorica, la cura del visivo, la ricerca della bellezza tipiche di questi libri sollecitano i nostri sensi e le nostre emozioni. Ci toccano. E fanno entrare la vita, con la sua qualità, dove altrimenti ci sarebbero solo notizie, cifre, quantità.»
Griorgia Grilli, in Le meraviglie. Non-Fiction nell'albo illustrato, Hamelin 48 aprile 2020
ACQUISTA IL LIBRO!
«Imparare a segare non è cosa da poco. L'acquisizione di un gesto tanto semplice si fonda su un dialogo costante fra la mano, l'occhio e il cervello, che si aiutano scambievolmente per correggere le posture e i movimenti ancora imprecisi. Questa coordinazione richiede "una disciplina dell'attenzione" completamente diversa da quella a cui siamo abituati all'università. Lì, l'attenzione è concentrata su una parte relativamente ristretta del campo dell'esperienza: il flusso del discorso. La difficoltà sta nel mantenere la concentrazione su un unico oggetto... per riuscirci bisogna abbandonare tutto il resto, e in particolare il proprio corpo, scomodamente seduto sul nudo legno. Il tipo di attenzione richiesto in un cantiere è più o meno l'opposto.»
Arthur Lochmann, La lezione del legno. il lavoro manuale e l'etica del fare, Ponte alle Grazie 2020
ACQUISTA IL LIBRO!
L'addio a dieci "oggetti" che hanno fatto parte di noi, in un crescendo circolare dalle mappe al cielo, con un intermezzo dedicato al libro, l'unico splendido oggetto dato per spacciato che ha vinto sul cambiamento digitale. Una luce per tutti gli atri oggetti, dalla penna al silenzio, che illumina la possibilità di molteplici forme di resistenza.
Massimo Mantellini, Dieci splendidi oggetti morti, Einaudi 2020
ACQUISTA IL LIBRO!
«Che cosa vediamo quando leggiamo?
(Oltre alle parole sulla pagina)
Che cosa immaginiamo?»
Finalmentissimamente tradotto, non serve dire altro!
Peter Mendelsun, Che cosa vediamo quando leggiamo, Corraini 2020
ACQUISTA IL LIBRO!
A giocare coi i sassi in spiaggia o lungo un fiume siamo tutti allenati, grazie anche all'arte di Bruno Munari. Petali, fili d'erba, bucce, foglie, fiori, frutta, verdura, conchiglie, pigne, legnetti e tutto quello che possiamo raccogliere negli ambienti più diversi attraverso le stagioni sono strumenti per disegnare con la natura.
Marc Pouyet, Land art d'été, Plume de Carotte 2020
ACQUISTA IL LIBRO!
ACQUISTA IL LIBRO!
D'inverno è notte quando io mi desto
e al lume di una candela io mi vesto.
D'estate invece è tutta un'altra storia:
a letto quando il sole è ancora in gloria.
(..)
Che seccatura lo pensi anche tu?

Robert Louis Stevenson, Ilya Green, Piccolo giardino di poesie, Rizzoli 2020
ACQUISTA IL LIBRO!
ACQUISTA IL LIBRO!
ACQUISTA IL LIBRO!
Ci si può lasciare dopo quaranta anni di matrimonio perché non si è più innamorati?
Una grande famiglia si rompe in mille pezzi e scopre sotto lo stesso tetto al mare di non essere mai stata così unita. Separazione e unione sono parole molto vicine sulla soglia tra passato e futuro.
Sash Shaw, Ombelico infinito, Coconino 2020
ACQUISTA IL LIBRO!
«Tocca ai bibliotecari sfatare miti, svecchiare le idee, soffiar via la polvere. Partendo magari dall'idea che la poesia è suono, è respiro* è anche silenzio che le sta intorno. Che la poesia può dare emozioni e pure reazioni in apparenza strane, come quella di una bambina in uno degli incontri condotti da Nicoletta Granatieri in Saalaborsa a Bologna: "E' stato bellissimo. Non ho capito niente". Non è sempre il caso di capire, talvolta basta ispirarsi. Farsi prendere dal vortice delle parole, dei suoni e provare ad annullare un po' del proprio io, del proprio protagonismo prestando la voce alle parole dei poeti. E' fondamentale dunque avere a disposizione tanti testi.»
In fondo al libro una lunghiiiiiissima lista di libri di poesia per età diverse, preziosissimo strumento per cercare tanti libri nuovi da leggere ad alta voce o in silenzio.
 
* come non citare questo articolo sul blog dei Topipittori: Il respiro rende liberi...!
Vedi anche Poesie per aria e Filastrocche ventose per bambini col fiato corto
ACQUISTA IL LIBRO!
«Il linguaggio dell'arte pittorica, proprio perché statico, dà voce all'atemporalità. Eppure ciò di cui parla - a differenza della geometria - è il sensuale, il particolare e l'effimero.

Un marinaio riceve una lettera
da migliaia di versate di distanza:
La moglie ha scritto
che nella loro casa
oltre le scogliere
lei è felice:

Ed è questo della lettera,
nelle serate in compagnia delle ragazze 
in porti dai nomi intraducibili
attraverso il mare dei mesi,
a persuadere l'empio marinaio 
che il suo viaggio interminabile
terminerà.»
John Berger, E i nostri volti, amore mio, leggeri come foto, nuova edizione Il Saggiatore 2020
Arte, vita e amore si incontrano anche qui.
ACQUISTA IL LIBRO!
Miele gronda dal titolo, ci si potrebbe spaventare. Eppure si racconta una cosa molto semplice: il teatro dà a tutti la possibilità di avere la luna e di sentirsi parte del luogo in cui si vive, sia che tu sia una volpe selvatica che si è adattata con successo alla vita di città sia che tu sia un asino che spesso non ha un posto dove stare.
Tohby Riddle, Si può avere la luna?, Babalibri 2020
ACQUISTA IL LIBRO!
«Siamo ovunque. La maggioranza non esiste.»
Schiene Pelose, La maggioranza non esiste, autoproduzione 2020
«Prossimo. Colui o colei che vive in un altro corpo. (..) Benché il prossimo sembri sinonimo di Altro (..), non si potrà mai abbastanza diffidare dal termine di prossimo: mentre l'uno infatti divide (l'Altro), l'altro invece unifica (prossimo), falsamente e pericolosamente, facendo dimenticare l'invalicabile distinzione e separazione che appunto esiste non soltanto tra me e l'Alyto, ma anche nella stessa - se non superiore - misura fra l'individuo e il suo prossimo.»
voce di Alice Ceresa, a cura di Laura Fortini, in Abbecedario della differenza. Omaggio ad Alice Ceresa, Nottetempo 2020
ACQUISTA IL LIBRO!

Dal 2012 SpazioB**K è una libreria indipendente con laboratorio.

La libreria è specializzata in libri illustrati, nuovi e usati, senza confini di lingua, età e argomento, con una selezione di narrativa, saggistica e dvd e acquista libri, in particolare albi per ragazzi e fumetti, grafica e illustrazione. Fornisce servizi di consulenza bibliografica, vendita e formazione, partecipa a fiere e mercati e organizza incontri legati al "guardare" e al "fare".

In laboratorio sviluppa un programma annuale di corsi per adulti sui temi che danno forma alla libreria: tecniche artigianali, tra analogico e digitale, progettazione di libri e didattica.

Facebook
Instagram
Website
Email
Copyright © 2020 Spazio b**k, All rights reserved.


Want to change how you receive these emails?
You can update your preferences or unsubscribe from this list.