Newsletter di Daniela Gasparini.

NEWSLETTER N. 31/2015


13 marzo 2015


TROPPE CONTRADDIZIONI...

Stiamo raggiungendo risultati positivi per il lavoro e la ripresa economica, siamo un partito stabilmente vicino al 40%, abbiamo rimesso in moto il Paese e molti cittadini ci danno fiducia, ma… alcuni di noi continuano ad non essere contenti. Io vivo questa contraddizione in Parlamento di ora in ora e comincio a guardare con sospetto le troppe "sensibilità" alla ricerca di un ruolo. Cuperlo, Bindi, Civati, Bersani, Speranza, ma anche Richetti, Fioroni… 
 
Capisco che in un Partito che ha un numero elevato di consensi e che è nato unendo culture riformiste provenienti da storie politiche e culturali diverse, sia fisiologico e sano un confronto serrato tra punti di vista diversi sulle soluzioni politiche da dare ai problemi del Paese… questo è il bello del Partito Democratico, non è un partito monolitico.
 
Cosa diversa invece il Gruppo Parlamentare che deve attuare un programma di governo e servire il popolo sovrano con risposte chiare, rapide e concrete ai problemi che ci affliggono.
 
Liberi da ogni vincolo di mandato (quindi anche della propria “corrente”) ognuno di noi – dopo aver lottato nel confronto interno per dare il massimo spazio alle proprie idee – deve poi adottare la soluzione più avanzata e possibile per il BENE COMUNE del Paese (intendendo con ciò donne e uomini in carne e ossa), con pochi e chiari paletti: rispettare la Costituzione, rispettare quanto la maggioranza del Gruppo Parlamentare ha espresso, tener conto delle idee degli altri partner di Maggioranza, tener conto delle critiche e suggerimenti della Minoranza.
 
Non sta funzionando proprio così. Per questo, personalmente non partecipo agli incontri di aree, correnti, ariette e corridoi, che nel tempo ho visto nascere in Parlamento. Penso che chi fa il Parlamentare ed è in maggioranza, debba aiutare il Governo a fare presto e bene le leggi “migliori possibili” per il Paese e concentrare la propria attenzione sul FARE e non sul chi SONO IO.
 
Non sopporto l’idea che Pierluigi Bersani possa non votare l’Italicum… anche perché conosco di persona la sua passione per la “ditta”…
Non sopporto l’idea che Pippo Civati continui a non votare atti importanti… e poi non succede nulla…
Non sopporto e mi dispiace che ci si possa dividere in cattolici, laici, sinistra moderata o sinistra incazzata o quant’altro, ancor prima di cominciare a discutere nel merito…
Non sopporto il rischio di scadere dalla bellezza del confronto tra IDEE nate da storie e culture diverse, al malessere del confronto tra CAPI-BASTONE...
 
Per questo considero molto intelligente e funzionale la risposta di Matteo Renzi a tutto ciò. Ha chiesto a Senatori e Deputati di incontrarsi settimanalmente per condividere priorità e contenuti, aggiungere proposte e proporre modifiche ai provvedimenti che saranno a breve oggetto di proposte legislative. Abbiamo iniziato con scuola, Rai, ambiente, fisco e riforma della Pubblica Amministrazione, continueremo con diritti e terzo settore. Ci sono state polemiche persino sul metodo di questo “think tank” con tavoli tematici e tempi fissi (una modalità peraltro comunemente in uso nelle grandi aziende) ma debbo dire che ha funzionato bene per costringere l’attenzione di noi tutti sui CONTENUTI e non sui RUOLI. Era tanto tempo che non mi sentivo così utile e così in squadra!
 
Le diverse idee ed esperienze individuali servono come CONFRONTO, poi ci vogliono DECISIONI da prendere in maggioranza per determinare un’AZIONE realmente efficace. È quello che stiamo facendo… nonostante i gufi e i sorci verdi!

Daniela

BUON COMPLEANNO GOVERNO RENZI  

Sabato 7 marzo abbiamo festeggiato a Milano il primo “compleanno” di Governo, eravamo in tanti e ognuno ha raccontato (3 minuti) che cosa ha fatto in Parlamento o in Regione o a Milano e quali sono i problemi che abbiamo di fronte. Tutti consapevoli dei risultati ottenuti. Ho sottolineato che il punto importante ora è la ripresa della FIDUCIA che si comincia a consolidare con i primi timidi risultati di ripresa economica! Per questo evento il Presidente del Consiglio ha scritto una news importante che vi allego. 

Leggi la eNews di Matteo Renzi

REFERENDUM REGIONE LOMBARDIA? 

Il Consiglio Regionale della Lombardia ha avviato l'iter per un referendum consultivo per CHIEDERE di poter CHIEDERE al Parlamento più autonomia per la Regione Lombardia. Il quesito referendario recita infatti così:

"Volete voi che la Regione Lombardia, in considerazione della sua specialità, nel quadro dell'unità nazionale, intraprenda le iniziative istituzionali necessarie per richiedere allo Stato l'attribuzione di ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia, con relative risorse, ai sensi e per gli effetti di cui all'art. 116, terzo comma, della Costituzione e con riferimento a ogni materia legislativa per cui tale procedimento sia ammesso in base all'articolo richiamato?" 
Io sono d'accordo sull'obiettivo ma non capisco perché perdere tempo e perchè sprecare denaro pubblico per chiedere ciò che la Costituzione già sancisce. Perché non avviare subito il percorso per OTTENERE più autonomia! Si parla di spendere dai 15 ai 30 milioni di Euro per un referendum consultivo che chiede di avviare una procedura ma non chiarisce cosa si vorrebbe. A pensare male, potrebbe sembrare che con queste risorse il Presidente Maroni stia iniziando la propria campagna elettorale per la rielezione...
 
Per evitare sprechi di tempo e denaro pubblico, ho predisposto un’interpellanza urgente, firmata da quasi tutti i parlamentari lombardi, per avviare la procedura che la Legge prevede per ottenere più autonomia per la Regione Lombardia. In fase di discussione e approvazione della riforma costituzionale noi parlamentari lombardi ci siamo spesi per semplificare l'iter di concessione di maggiore autonomia legislativa a quelle regioni che hanno il bilancio in pareggio. E mi piacerebbe proprio che la Regione Lombardia fosse tra le prime ad ottenere questo risultato. 

Approfondimenti:
- Leggi l'interpellanza
- Leggi il Comunicato stampa

LA BUONA SCUOLA

L’equazione è chiara: GIOVANI + SCUOLA = FUTURO, per questo l’attenzione del governo è massima su questo tema. Lo studio non è solo un diritto/dovere per essere cittadini culturalmente consapevoli ma, oggi più che mai, avere più laureati, più ricercatori, più innovatori, vuole anche dire garantire benessere alla nazione.
 
Dopo anni si è invertita la rotta: si investe nella scuola! Sulle strutture e sull’organizzazione. Sarà una discussione importante e urgente quella che affronteremo nelle prossime settimane in Parlamento. Primo obiettivo stabilizzare gli organici di ogni scuola per garantire così una programmazione in continuità.
 
Io non sono nella Commissione che seguirà la riforma ma, avendo avuto in passato il ruolo di Assessore alla Pubblica Istruzione e di Sindaco, sono “concretamente” cosciente della complessità di questa organizzazione. Nella mia esperienza ho vissuto la sperimentazione del tempo pieno, i decreti delegati e il protagonismo dei genitori (in parte finito) e, in particolare, conosco l’importanza delle scuole paritarie, che ho sempre sostenuto (e prima di me anche amministrazioni in cui il vecchio PCI aveva maggioranze bulgare).
 
Per questo ho firmato la lettera a sostegno delle scuole paritarie. Le scuole statali e paritarie sono scuole pubbliche, così come sancisce la legge varata nel 2000 dal Ministro Berlinguer. Parliamo di oltre 1 milione di studenti delle scuole paritarie, in aggiunta ai 9 delle scuole statali. E il 71% sono scuole materne. Nel link vi riporto il testo della lettera di sostegno.

Approfondimenti:
Leggi la Lettera aperta al Presidente Renzi

NORD MILANO: PROLUNGAMENTO METROPOLITANA 5

Mi fa piacere che i Comitati di Cittadini di Monza si siano rimessi in campo per ottenere il completamento della M5. Stanno raccogliendo le firme e, in sintonia con loro, ho presentato un’interrogazione e firmato la petizione. Mi auguro che si uniscano anche i Comitati di Cittadini di Cinisello Balsamo, per dare un contributo al miglioramento della qualità della vita e dell’aria. 

Approfondimenti:
- Articolo su "Il Giorno"
- Comunicato stampa + interrogazione

NORD MILANO: COPERTURA TANGENZIALE OVEST

È un finanziamento ottenuto da oltre 3 anni e che mi sta particolarmente a cuore perché non era stato facile ottenere una risposta positiva per gli abitanti della Crocetta a Cinisello Balsamo. Ho incontrato il dirigente del Ministero delle Infrastrutture che mi ha confermato che i lavori inizieranno subito dopo la chiusura di EXPO e che progetto e crono programma saranno presentati prima dell’estate 2015. 

Approfondimenti:
- Comunicato stampa
- Galleria Fono Assorbente - Tangenziale Ovest - Cinisello Balsamo

ULTIME DAL PARLAMENTO 

Qui di seguito segnalo alcuni temi di rilievo ed i link utili per chi fosse interessato ad approfondire in dettaglio. Sottolineo in particolare l’importanza dell’interrogazione a favore dei Comuni, tutti sono in grande difficoltà per far quadrare il bilancio… il Ministro dell’Economia è impegnato a far sì che almeno il 2016 possa diventare un “anno normale” per la finanza locale.

  1. Interrogazione urgente al Ministro Padoan sulla fiscalità locale
  2. Dossier Riforma Banche Popolari
  3. Dossier Responsabilità civile magistrati
  4. Dossier Milleproroghe 2015 

CURIOSITÀ (NON È UNA BARZELLETTA...) 

In Parlamento si sentono spesso bugie, mezze verità, esagerazioni e accuse reciproche. Ma non mi era ancora capitato un intervento così “strano”, sincero e fuori luogo: è la protesta di un parlamentare M5S contro “l’uso delle mucche”. Qui il link con l’intervento originale… Io penso che sia orribile trattare male gli animali e va bene essere animalisti, ma… dare dello stupratore ai veterinari…
 
Un veterinario (vero) mi ha rassicurato: “Le mucche da latte hanno 40 gradi di temperatura, non patiscono il freddo e sanno nuotare, per approfondire potete vedere questo sito. E poi noi vogliamo bene alle mucche!”

SEGUIMI

Twitter
Twitter
Facebook
Facebook
Sito
Sito

CONDIVIDI

Share
Tweet
Forward to Friend
+1
Share
Copyright © 2015 Daniela Gasparini, Tutti i diritti riservati.
Cancellati dalla newsletter 

Email Marketing Powered by Mailchimp