Newsletter di Daniela Gasparini.

NEWSLETTER N. 27/2014

28 ottobre 2014

 

“ADELANTE MATTEO, CON JUICIO...” 

“Adelante Pedro, con juicio…” ossia “fai presto Pedro, ma con giudizio…”. Rubando la frase dai Promessi Sposi, questo è quanto mi sento di suggerire a Matteo Renzi in questa fase così delicata per l’Europa e l’Italia. Ci vogliono il suo coraggio e la sua velocità, ma anche prudenza per portare la barca Italia in un porto sicuro.

In ogni caso, con la Legge di Stabilità vogliamo superare la tempesta e cominciare a intravedere il porto, le misure previste che andremo a discutere tra poco in Parlamento sono anticicliche ed espansive, dopo tanti anni di parole i fatti sono chiari:
  • meno tasse per 18 miliardi;
  • gli 80 euro diventano misura definitiva;
  • zero contributi per i contratti a tempo indeterminato;
  • investimenti su settori chiave: scuola, lavoro, giustizia;
  • riduzione 70% patto stabilità comuni;
  • più risorse per ricerca e innovazione;
  • spending review: tagli di 15 miliardi di euro;
  • evasione fiscale recupero di 3,8 miliardi;
  • slot Machines, recupero 1 miliardo;
  • TFR in busta paga per chi lo vuole.
 
In questi giorni molte voci si sono alzate per difendere una propria posizione o perché preoccupate delle ricadute per le scelte fatte, è sempre così ad ogni Legge di Stabilità. Sono certa che nel confronto, anche parlamentare, si troveranno i giusti equilibri senza snaturare la forza innovativa della Legge.
 
Con questa logica voglio invitare alla prudenza e all’attenzione per chi la voce ancora non ce l’ha: le Città Metropolitane, un tema di cui mi occupo in modo prioritario. Dopo 24 anni di attesa, finalmente anche le Città Metropolitane sono una realtà e cominceranno i loro primi passi dal 1 gennaio 2015. Ora però sono in una area grigia perché, insieme a Stato e Regioni, stanno confrontandosi sulle funzioni che andranno a carico della nuova struttura. La gran parte di queste funzioni prima erano delle Province alle quali si aggiungono delle nuove funzioni, assegnate di Legge alle Città Metropolitane.
 
Bisogna evitare che un’istituzione sulla quale si ripongono molte attese per lo sviluppo di politiche innovative e che non ha “colpe”, dal momento che è appena nata, rischi di fallire l’obiettivo partendo con troppi handicap:
  • il rischio che la Regione e lo Stato assegnino funzioni senza le giuste risorse;
  • la mancanza di una propria autonomia finanziaria;
  • il rischio di trovarsi da pagare il peso del dissesto delle Province.
Dobbiamo sostenere un nuovo modello di cooperazione tra i comuni che a regime porterà ad un risparmio ed a una semplificazione burocratica. Per far questo ci vorrà il suo tempo, almeno un anno, per accompagnare il processo di riordino dei servizi, la riduzione degli enti, la definizione di chi fa che cosa tra Regione, Comuni e Città Metropolitana. Ricordo che la legge Del Rio approvata in maggio indica un obiettivo strategico per il Paese: “La missione essenziale delle Città Metropolitane è infatti quella di porsi alla testa della ripresa dello sviluppo e del rilancio del nostro sistema economico e produttivo”.
 
Per questo è importante che nella Legge di Stabilità si tenga conto di tutto questo e che si rendano conformi le Città Metropolitane a Comuni e Regioni. Occorre per loro uno sguardo speciale, occorre anche per loro “JUICIO”, ossia tanta PRUDENZA e COERENZA. Queste mie preoccupazioni le ho trasmesse al mio Presidente del Consiglio e al sottosegretario Graziano Del Rio.                      

Daniela 



Approfondimenti:
Slide di sintesi sulla Legge di Stabilità

PREVENZIONE VIOLENZA NEGLI STADI – SICUREZZA SPETTATORI 

Garantire maggiore sicurezza negli stadi, prevenire episodi di violenza e tutelare gli spettatori. Questi sono gli obiettivi principali del provvedimento approvato e, per la prima volta, si prevede un contributo economico da parte delle Società Sportive per assicurare il pagamento degli straordinari alle donne e agli uomini delle Forze di Polizia che svolgono il servizio d’ordine durante le manifestazioni sportive. Quello che mi ha più colpito sono alcuni numeri che ci sono stati confermati durante le audizioni:
  • 25 milioni di euro il costo del servizio della Polizia dello Stato
  • 1 miliardo di euro il costo valutato per i Comuni per garantire polizia locale, trasporti e per i danni causati da vandalismi e maleducazione
... e tutto questo sostanzialmente per le sole squadre di serie A.

Allego le audizioni del Capo della Polizia Pansa e del Presidente FGC, Carlo Tavecchio:
- Relazione Tavecchio
- Relazione Capo Polizia Pansa
 
Per approfondimenti legge sulla violenza negli stadi:
- Violenza negli stadi PD
- Violenza negli stadi Governo

JOBS ACT
MISURE PER IL LAVORO E LA CRESCITA

Non sono andata alla Leopolda perché ero impegnata con le ACLI Milanesi. Non ho partecipato alla manifestazione del 25 ottobre a Roma perché sarebbe incoerente andare dove si manifesta contro il Governo che sostengo.
 
Non capisco la posizione di molti autorevoli esponenti del PD che, anziché prendere atto di uno sforzo straordinario per affrontare il tema del lavoro e delle tutele di chi oggi non ha un lavoro o un contratto a tempo indeterminato, si sono cimentati a disquisire per settimane solo sull’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori. E così poco si è detto in merito all’obiettivo di fondo della legge delega, che invece intende ampliare le tutele a tutti i lavoratori.
 
Io so che intanto persone più concrete e meno di facciata, ad esempio l’on. Cinzia Fontana con altri parlamentari, stanno lavorando intensamente nella Commissione Lavoro per migliorare e chiarire il testo licenziato dal Governo. E proprio perché Cinzia Fontana ha una lunga esperienza parlamentare e sindacale – e oltretutto non è una Renziana – vi allego un suo articolo uscito sul giornale “Cronache”, dove dà una lettura del Jobs Act più promettente e piuttosto diversa da quanto si è sentito dire il 25 ottobre.
 
Nota:
se io fossi una sindacalista, il 25 ottobre avrei detto a Bindi, Cuperlo, Civati, Fassina un bel grazie, ma anche che nella vita ci vuole coerenza, e non avrei volevo essere usata e strumentalizzata da loro. Capisco di più Vendola che sta perdendo credibilità e iscritti e, essendo nei guai, è costretto a raccogliere qualche frutto dall’albero del “tanto peggio tanto meglio” di antica memoria...

Approfondimenti:
Per leggere una sintesi del Jobs Act
- Articolo di Cinzia Fontana su Jobs Act

RIENTRO CAPITALI DALL’ESTERO E ANTIRICICLAGGIO

Abbiamo approvato la Legge su emersione e rientro di capitali dall’estero, introducendo nel codice penale il reato di auto-riciclaggio. Si tratta di un'innovazione, più volte sollecitata dal Fondo Monetario Internazionale e dal G20, che consente al nostro Paese di allinearsi con gli standard internazionali in materia di trasparenza dei movimenti di capitale e di rendere più efficace la lotta all’evasione fiscale. La legge prevede anche un procedimento di collaborazione volontaria per i contribuenti che vorranno regolarizzare la loro situazione con il fisco. Diversamente da quanto accaduto con gli scudi fiscali del passato, in questo caso non è prevista nessuna forma di anonimato per il contribuente. Le risorse che ne deriveranno saranno destinate al pagamento dei debiti della Pubblica Amministrazione, ad investimenti pubblici e al finanziamento del Fondo per la riduzione della pressione fiscale.

Approfondimenti:
DOSSIER sul rientro dei capitali dall'estero

UNA LEGGE PER IL MUSEO DI FOTOGRAFIA 

Ho partecipato con la sindaca Siria Trezzi e l’assessore Andrea Catania alla conferenza stampa che si è tenuta al Circolo della Stampa per lanciare un grido di allarme rispetto al destino del Museo della Fotografia a Cinisello Balsamo. La Provincia di Milano ha riservato una sorpresa amara: nel bilancio preventivo non ha mantenuto lo stanziamento di 200.000 Euro che aveva concordato all’atto dell’approvazione del bilancio preventivo della Fondazione che gestisce il Museo.
 
Non può essere certo il Comune di Cinisello a farsi carico di un’istituzione unica a livello nazionale, e per questo si è alzata alta la voce della sindaca Trezzi a chiedere il rispetto dei patti, e l’attenzione del Comune di Milano, della Città metropolitana e del Ministro ai Beni culturali. Essendo il Museo della Fotografia di Cinisello unico in Italia, da parte mia ho presentato una proposta di legge per il riconoscimento del Museo da parte del Ministero dei Beni Culturali, prevedendo – in una ottica di Città Metropolitana – la sede legale, l’archivio e la formazione a Cinisello ed una sede espositiva anche a Milano. 

Approfondimenti:
- Il Decreto Legge
- Articolo sul Museo sullo “Lo Specchio di Sesto San Giovanni”

PAPA PAOLO VI
UN MIO RICORDO PERSONALE

Ero a Roma il giorno della beatificazione di Paolo VI ed ho sentito il dovere di essere in piazza San Pietro, per partecipare ad un evento con l’orgoglio Lombardo/Milanese. E poi perché per me quel Papa è stato prima il vescovo della mia prima Comunione e della Cresima (allora si facevano nello stesso giorno) ed è il Papa che ha benedetto la prima pietra della Chiesa di Sant’Anna, in via Albani a Milano, dove abitavo. La Chiesa venne costruita nel campo che noi bambini usavamo come area per i nostri giochi, il luogo dei miei primi ricordi milanesi, dei miei amichetti. L’allora Cardinale Montini, poi Paolo VI, è stato un incontro speciale di quegli anni… anche se mio papà diceva che ero una baciapile...

COMPLEANNI IMPORTANTI 
A CINISELLO BALSAMO

È un anno importante per alcune Associazioni con le quali ho condiviso valori, progetti e passione a Cinisello Balsamo: un anno di compleanni ultra-decennali a testimonianza del radicamento e dell'impegno di più generazioni nel garantire la continuità. Auguri di cuore a:
  • Circolo culturale Cinis Aeli, 50 anni
  • Cooperativa Agricola, 100 anni
  • Scuola Mazzarello, 50 anni
  • CAI, 50 anni
  • Scuola Professionale Mazzini, 40 anni



La mia targa
per i 100 anni
dell’Agricola.

SEGUIMI

Twitter
Twitter
Facebook
Facebook
Sito
Sito

CONDIVIDI

Share
Tweet
Forward to Friend
+1
Share
Copyright © 2014 Daniela Gasparini, Tutti i diritti riservati.
Cancellati dalla newsletter 

Email Marketing Powered by Mailchimp