Copy

newsletter EcoGeo
Ai sensi del DM 37/08, art. 6, comma 1, il committente deve affidare i lavori di installazione, trasformazione, ampliamento e manutenzione straordinaria dei seguenti impianti ad imprese abilitate:
  • impianti di produzione, trasformazione, trasporto, distribuzione, utilizzazione dell’energia elettrica, impianti di protezione contro le scariche atmosferiche, nonché gli impianti per l’automazione di porte, cancelli e barriere (lettera a);
  •  impianti radiotelevisivi, le antenne e gli impianti elettronici in genere (lettera b);
  • impianti di riscaldamento, di climatizzazione, di condizionamento e di refrigerazione di qualsiasi natura o specie, comprese le opere di evacuazione dei prodotti della combustione e delle condense, e di ventilazione ed aerazione dei locali (lettera c);
  • impianti idrici e sanitari di qualsiasi natura o specie (lettera d); 
  •  impianti per la distribuzione e l’utilizzazione di gas di qualsiasi tipo, comprese le opere di evacuazione dei prodotti della combustione, ventilazione ed aerazione dei locali (lettera e);
  • impianti di sollevamento di persone o di cose per mezzo di ascensori, montacarichi, scale mobili e simili (lettera f);
  • impianti di protezione antincendio (lettera g)
INOLTRE, se l' impianto rientra nell'ambito di applicazione del D.Lgs  28/11, art. 15: 
  • caminetti
  • caldaie
  •  stufe a biomassa,
  •  sistemi solari fotovoltaici
  • sistemi solari  termici
  • sistemi geotermici a bassa entalpia e
  • pompe di calore
E L'ABILITAZIONE DELLA IMPRESA INSTALLATRICE E' POSTERIORE AL 04 AGOSTO  2013,  IL COMMITTENTE DEVE RICHIEDERE AL RESPONSABILE TECNICO DELL' IMPRESA INSTALLATRICE , L'ATTESTATO DI QUALIFICAZIONE PROFESSIONALE DI "INSTALLATORE E MANUTENTORE STRAORDINARIO DI IMPIANTI ENERGETICI ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI",  rilasciato da un ENTE  DI FORMAZIONE RICONOSCIUTO DELLA REGIONE IN CUI L'IMPRESA HA LA PROPRIA SEDE LEGALE.