Copy

newsletter EcoGeo

 



A partire dal 1° giugno 2015, il regolamento relativo alla classificazione, all'etichettatura e all'imballaggio (CLP) sarà la sola normativa vigente per la classificazione e l'etichettatura sia delle sostanze sia delle miscele.
Il CLP richiede alle società di classificare, etichettare e imballare le loro sostanze chimiche pericolose in modo appropriato prima d'immetterle sul mercato.

Pur essendo gli obblighi previsti dal regolamento CLP simili alla precedente legislazione dell'UE, vi sono tuttavia alcune importanti differenze. Un elevatissimo numero di prodotti dev'essere rietichettato ai fini della conformità al CLP, compresi oggetti di consumo quali vernici o detergenti, oltre che miscele industriali.

Per (ri)classificare ed etichettare le vostre miscele è necessario:

  • utilizzare le informazioni fornite dal vostro fornitore nella scheda di dati di sicurezza (SDS)
  • verificare l'inventario delle classificazioni e delle etichettature dell'ECHA per scoprire come altri hanno classificato ed etichettato le sostanze pertinenti
  • fare uso della classificazione ed etichettature armonizzate per le sostanze chimiche più pericolose nel mercato dell'UE 
  • fare uso delle informazioni di classificazione ed etichettatura fornite dai vostri fornitori se riempite, reimballate o reimportate sostanze chimiche pericolose nell'UE senza cambiarne la composizione

Informazioni chiave in 23 lingue ufficiali dell'UE 

  • L'inventario delle classificazioni e delle etichettature comprende traduzioni delle sostanze con classificazione armonizzata.
  • ECHA-term offre l'opportunità di scaricare le indicazioni di pericolo e i consigli di prudenza in 23 lingue ufficiali dell'UE.
  • Le pagine Web sulla classificazione delle miscele offrono un approccio graduale alla classificazione delle miscele.
( Fonte: http://echa.europa.eu- European Chemical  Agency)