Copy
FEBBRAIO 2017
SOTTO I RIFLETTORI


È l'ora della NOSTRA ripresa: il movimento sindacale europeo inaugura la campagna europea per l'aumento salariale
L'Europa aziendale si è ripresa dalla crisi ma mentre l'1% al top raccoglie quasi tutti i benefici economici, i lavoratori non vedono un aumento salariale da anni. Per cambiare rotta, il movimento sindacale europeo ha varato la campagna "È l'ora della NOSTRA ripresa – l’Europa ha bisogno di un aumento salariale" [Follow #OurPayRise]
Per saperne di più
aign ‘It’s time for OUR Recovery – Europe needs a pay rise’ [Follow #OurPayRise]
Read more
GENERALE
Aggiornamento sul distacco dei lavoratori

Il primo dibattito della commissione Occupazione del Parlamento europeo sulla revisione della direttiva sul distacco dei lavoratori (DSD)) ha avuto luogo il 16 febbraio 2017. Le controversie riguardano il distacco dei lavoratori e se sia necessario come requisito un precedente periodo di occupazione nel paese di origine per poter essere considerati lavoratori distaccati ai sensi della direttiva. Un'altra questione non risolta è il requisito in base al quale la società distaccante deve coprire vitto e alloggio senza che questo sia detratto dalla 'remunerazione'. Il Consiglio discuterà la direttiva il 13 marzo 2017. La Presidenza maltese sottoporrà un nuovo documento.
Il movimento sindacale europeo registra una vittoria sul pilastro europeo dei Diritti sociali
 
Grazie a un'ampia azione concertata dei sindacati europei il Parlamento europeo ha adottato la relazione della deputata europea Maria Rodrigues sul pilastro europeo dei Diritti sociali. Secondo Maria Rodrigues, il mercato del lavoro deve essere regolamentato in modo tale da aumentare la produttività non solo per giovare alle aziende ma anche per migliorare le condizioni di lavoro. La Commissione europea dovrebbe pubblicare nel mese di marzo un libro bianco sul pilastro europeo dei Diritti sociali. Per saperne di più
La direttiva sull'orario di lavoro torna in discussione

In gennaio, la Commissione europea ha riaperto le discussioni relative alla direttiva sull'orario di lavoro. La Commissione e le parti sociali hanno avuto uno scambio di punti di vista il 19 gennaio. In base alla posizione della CES e all'esito della riunione la Commissione europea proporrà una comunicazione interpretativa. Una sintesi sarà inviata alle parti sociali e quindi discussa con gli Stati membri.
 
Le FSE uniscono le loro forze per favorire l'integrazione dei giovani lavoratori

In un mondo in cui il mercato del lavoro è in continua evoluzione e dove i giovani lavoratori in particolare devono affrontare sempre più il precariato, se non la disoccupazione, il rinnovamento dei sindacati è imperativo per rispondere e reagire alle nuove sfide che si presentano. Questo rinnovamento passa per il ringiovanimento delle strutture e delle strategie sindacali.
Per saperne di più
ALIMENTAZIONE

Pratiche commerciali Business-to-Business nella catena di approvvigionamento alimentare

In preparazione della prossima riunione Forum ad alto livello per un migliore funzionamento della filiera alimentare, l'EFFAT ha trasmesso un contributo scritto alla Commissione europea per promuovere una catena di approvvigionamento agroalimentare più equa. L'EFFAT appoggia i punti chiave dell'ultima opinione espressa dal CESE (Comitato Economico e Sociale Europeo) a questo riguardo, di cui si fa portavoce il nostro collega Peter Schmidt NGG, Germania). L'opinione del CESE è disponibile qui in varie lingue.

Comitato del dialogo sociale settoriale alimentari e bevande: competenze e posti di lavoro digitali, una priorità

Il gruppo di lavoro del dialogo sociale europeo del settore alimentari e bevande si è riunito il 14 febbraio 2017 per discutere come fornire adeguate competenze digitali alla forza lavoro del settore. Le parti sociali EFFAT e FoodDrinkEurope hanno convenuto di aderire alla coalizione per le competenze digitali e l'occupazione della Commissione europea e impegnarsi per ridurre le carenze di competenze digitali.
 
TURISMO

Comitato del dialogo sociale settoriale della ristorazione collettiva

Alla riunione del Comitato di coordinamento del 6 febbraio 2017, EFFAT e FoodServiceEurope hanno convenuto le prossime fasi dell'aggiornamento della loro “Guida all'offerta più economicamente più vantaggiosa nella ristorazione collettiva” in linea con la nuova legislazione europea sugli appalti pubblici; la messa a punto di un modello per l'informazione del personale da utilizzare in caso di trasferimenti di imprese, che il cedente deve trasferire al rilevatario; e di considerare possibili azioni comuni sull'OIRA (strumento online interattivo di valutazione dei rischi) e sull'Alleanza europea per l'apprendistato.

Economia collaborativa nel settore dell'accoglienza turistica

A seguito della comunicazione Un'agenda europea per l'economia collaborativa pubblicata lo scorso giugno 2016, la Commissione europea ha avviato una cooperazione con gli Stati membri e i soggetti interessati per monitorare gli sviluppi dell'economia collaborativa e scambiare buone prassi. Il 14 febbraio 2017 si è tenuto un primo laboratorio, incentrato sui requisiti di accesso al mercato per i fornitori di sistemazioni/alloggi. Per i mesi a venire sono previsti altri laboratori che tratteranno i requisiti per le piattaforme, normative per i consumatori, meccanismi di fiducia e trasparenza e obblighi fiscali. Su richiesta dell'EFFAT, le questioni relative all'occupazione saranno incluse in tutti i laboratori come elemento orizzontale di discussione. L'obiettivo ultimo è di concordare una serie di principi politici di orientamento da tenere in considerazione nello sviluppo delle politiche di settore.

Posizione comune delle FSE per una forte direttiva sui CAE

Dal 20 al 24 febbraio 2017, esperti in rappresentanza di governi, organizzazioni di datori di lavoro e sindacati si riuniscono presso l'ILO/OIL di Ginevra per discutere le“Linee guida per un lavoro dignitoso e un turismo socialmente responsabile”, trattando i temi dell'occupazione piena a produttiva, del lavoro giovanile, della parità e non discriminazione tra i generi, tutela del lavoro, sicurezza sociale, norme internazionali del lavoro, libertà di associazione e contrattazione collettiva e dialogo sociale

AGRICOLTURA
Dialogo sociale nel settore dell'agricoltura

La riunione del gruppo di lavoro del dialogo sociale settoriale per l'agricoltura si è tenuta il 13 febbraio 2017. Ermanno Bonaldo, vicepresidente EFFAT, è stato eletto Presidente per il 2017. Le parti sociali EFFAT e GEOPA hanno affrontato i problemi del lavoro sommerso; digitalizzazione e relative competenze; profughi; disordini muscoloscheletrici (MSD) e riforma della PAC.
Una discussione approfondita è nata in merito alla recente consultazione sulla Modernizzazione e semplificazione della politica agricola comune (PAC); il Segretario della sezione Agricoltura dell'EFFAT, Arnd Spahn, ha criticato la natura della consultazione, che non prende in considerazione i lavoratori agricoli. Nelle settimane a venire i sindacati EFFAT definiranno il loro coinvolgimento nella questione.
L'EFFAT ha inoltre annunciato il coinvolgimento della Commissione nel progetto sulla Salute e Sicurezza sul luogo di lavoro sui temi: disordini muscoloscheletrici (MSD), protezione delle piante, macchine e attrezzature e lavoro da soli – in particolare nella silvicoltura – e che dovrebbe durare fino al 2018. Il progetto mira a sviluppare, potenziare e diffondere misure atte a ridurre gli incidenti sul lavoro e le malattie professionali nella produzione primaria in Europa.
L'EFFAT promuove la riforma sociale della PAC

In occasione della conferenza regionale dei sindacati agricoli di lingua tedesca, che si terrà a fine febbraio 2017 a Vienna, i sindacati partecipanti hanno concordato un'azione congiunta nel quadro della campagna EFFAT "Per una politica agricola europea sociale". I sindacati agricoli intendono così sostenere gli interessi dei lavoratori dell'agricoltura e della silvicoltura in Europa. L'EFFAT sarà così rafforzata nei confronti dell'Associazione europea degli agricoltori.
Per saperne di più
COMPAGNIE TRANSNAZIONALI
Posizione comune delle FSE per una forte direttiva sui CAE

Come comunicato in dicembre dopo il Comitato esecutivo della CES, le FSE hanno unito le loro forze per una forte posizione dei sindacati sulla direttiva CAE. Troppo spesso la partecipazione dei lavoratori è una mera formalità e ha un impatto limitato, e i CAE continuano a essere messi davanti al fatto compiuto, specialmente nel caso di ristrutturazioni aziendali transnazionali. La stragrande maggioranza dei CAE non sta funzionando conformemente agli obiettivi di base della direttiva, e diverse importanti disposizioni non vengono attuate come dovrebbero.
Per saperne di più
Prossime riunioni EFFAT
Volete sempre essere al corrente delle nostre attivita?
Avete delle proposte per la prossima edizione?
 Non perdete il prossimo numero!
Iscrivetevi alla nostra Newsletter 
qui !
Facebook
Facebook
Twitter
Twitter
Website
Website
Email
Email
Copyright © |2015|  EFFAT |
All rights reserved.

EFFAT is the European Federation of Trade Unions in the Food, Agriculture and Tourism sectors. As a European Trade Union Federation representing 120 national trade unions from 35 European countries, EFFAT defends the interests of more than 2.6 million members towards the European Institutions, European employers’ associations and transnational companies. EFFAT is a member of the ETUC and the European regional organization of the IUF.
 
 






This email was sent to <<Email Address>>
why did I get this?    unsubscribe from this list    update subscription preferences
EFFAT · Rue du Fossé-aux-Loups, 38 box 3 · Brussels 1000 · Belgium